Il Gruppo
Servizi

DOMANDE

COSE DA SAPERE:

  1. Cos’è e a cosa serve il microchip? 
  2. Cos’è e a cosa serve il libretto sanitario? 
  3. Per quanti giorni dalla nascita l’allevatore deve tenere i cuccioli?

PEDIGREE:

  1. Cos’è un pedigree? 
  2. Quanto costa?
  3. Ho comprato un cane senza pedigree, posso averlo?
  4. Mi nasce una cucciolata, cosa devo fare per avere i pedigree?   

PROVE ED EXPO: 

  1. Perché iscrivere il proprio cane ad una esposizione di bellezza?
  2. Perché iscrivere il proprio cane ad una prova di caccia? 
  3. Perché iscrivere il proprio cane ad una prova di lavoro? 
  4. Posso presentare il mio cane alle manifestazioni all’estero?
  5. Come diventa campione di bellezza e/o di prove lavoro un cane
  6. Cosa significa C.A.C.? 
  7. Cosa significa C.A.C.I.B.?
  8. Cosa significa C.A.C.I.T.?
  9. Cos’è un libretto delle qualifiche?
  10. Come e dove richiedere il libretto delle qualifiche? 
     

L'ASSOCIAZIONE:

  1. Cos’è l’E.N.C.I.?
  2. Perchè iscriversi al Gruppo Cinofilo Padovano?

Non hai trovato quello che cercavi? Contattaci e saremo lieti di aiutarti : segreteria@gruppocinofilopadovano.it
tel: 049.774295

 

 

 

 

 

 

 

RISPOSTE


Cos’è l’E.N.C.I.? L'ENCI è un'associazione di allevatori a carattere tecnico-economico, ha lo scopo di tutelare le razze canine riconosciute pure, migliorandone ed incrementandone l'allevamento, nonché disciplinandone e favorendone l'impiego e la valorizzazione ai fini zootecnici, oltre che sportivi. Per il conseguimento di questi fini l'Ente:
a) regola e controlla la produzione e l'allevamento dei cani di razza con particolare riguardo alle esigenze della cinotecnia italiana;
b) cura la tenuta dei libri genealogici e registri anagrafici nel rispetto della normativa vigente, sulla base di appositi disciplinari approvati con decreto del Ministero in armonia con le normative comunitarie con particolare riguardo al D.L.vo 30/12/1992 n. 529, attuativo della direttiva CEE n. 91/174, nonché nel rispetto degli indirizzi della Federazione Cinologica Internazionale (F.C.I.) in quanto compatibili;
c) provvede alla formazione, alla qualificazione tecnica ed all'aggiornamento culturale di giudici ed esperti da impiegare per la valutazione delle caratteristiche morfologiche e funzionali di soggetti appartenenti alle razze canine, istituendo e tenendo aggiornato il relativo Registro sulla scorta di disciplinari approvati dal Ministero con proprio decreto. Provvede altresì alla tenuta ed aggiornamento degli elenchi di altri specialisti della cinotecnia e ne cura la preparazione tecnica e l'aggiornamento culturale;
d) regola, approva, riconosce, patrocina ed organizza in Italia, anche direttamente, esposizioni, prove, corse ed ogni altra manifestazione cinotecnica anche con finalità sportive, al fine di verificare i risultati zootecnici e favorire la selezione dei prodotti dell'allevamento nazionale. Può intraprendere anche all'estero le iniziative di cui al comma precedente intese a favorire la conoscenza e la valorizzazione dell'allevamento italiano. Può gestire strutture destinate all'allevamento di cani da lavoro ed alle relative prove di verifica zootecnica. Indipendentemente dalle attività sopra esposte, può procedere anche ad organizzare, direttamente o indirettamente manifestazioni ufficiali di libro genealogico sulla base di apposito disciplinare approvato con decreto del Ministero;
e) promuove studi e ricerche interessanti la cinotecnia ed aiuta le iniziative qualificate rivolte allo studio, al controllo, al miglioramento ed alla diffusione delle razze canine;
f) può partecipare ad Enti ed Associazioni aventi fini analoghi e può assumere partecipazioni anche societarie strumentali al perseguimento degli scopi sociali;
g) esercita ogni altra funzione che gli sia demandata da leggi e da disposizioni emanate dalle competenti Autorità;
h) potrà curare stampe e pubblicazioni utili alla diffusione delle attività inerenti l'oggetto sociale.


Cos’è un pedigree? E’ la carta d’identità del cane che riporta il suo albero genealogico fino alla IV generazione.

Quanto costa? Per un socio di un Gruppo Cinofilo o di una Società Specializzata il costo all’allevatore (proprietario della fattrice) è di 15€ per il MOD. A (indipendentemente dal numero di cani iscritti) e di 15€ a cane per il MOD. B.

Cosa significa C.A.C.?  E’ un risultato che si ottiene in manifestazioni nazionali e significa Certificato di Attitudine al Campionato (titoli indispensabili per diventare campioni italiani).

Cosa significa C.A.C.I.B.? E’ un risultato che si ottiene in manifestazioni internazionali e significa Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza.

Cosa significa C.A.C.I.T.?  E’ un risultato che si ottiene in manifestazioni internazionali e significa Certificato di Attitudine al Campionato Internazionale di Lavoro.

Cos’è un libretto delle qualifiche? E’ il carnet dove vengono riportate le qualifiche del cane (indispensabile per poter partecipare alle manifestazioni).

Come e dove richiedere il libretto delle qualifiche? Va richiesto ai Gruppi Cinofili.

Perché iscrivere il proprio cane ad una esposizione di bellezza? Per avere un giudizio da un esperto-giudice sulla costruzione morfologica e caratteriale del cane.

Perché iscrivere il proprio cane ad una prova di caccia? Per vedere se il cane possiede le qualità naturali della razza (cani da ferma, cani da seguita e cani da riporto).

Perché iscrivere il proprio cane ad una prova di lavoro? Per la verifica delle doti intrinseche della razza (obbedienza, pista e difesa).

Ho comprato un cane senza pedigree, posso averlo? No [solo per alcune razze è ancora aperto il libro origini (L.I.R.); questo si ottiene unicamente iscrivendo il cane ad una esposizione E.N.C.I. e ottenendo dall’esperto-giudice l’approvazione che il soggetto presenta le caratteristiche della razza].

Per quanti giorni dalla nascita l’allevatore deve tenere i cuccioli? L’allevatore, secondo disposizioni E.N.C.I., deve tassativamente tenere i cuccioli 50 giorni per permettere il controllo di cucciolata da parte degli organi preposti.

Come diventa campione di bellezza e/o di prove lavoro un cane?  Perseguendo  come risultato un certo numero di C.A.C. / C.A.C.I.B. / C.A.C.I.T. (Cfr risposte n°4, n°5 e n°6).

Cos’è e a cosa serve il microchip? E’ un sistema di riconoscimento obbligatorio che viene inserito da un medico veterinario sotto la cute del cane e serve alla sua identificazione. Necessario per accedere alle manifestazioni e utile nel caso di smarrimento o furto del cane.

Cos’è e a cosa serve il libretto sanitario? Serve a tenere controllate le varie vaccinazioni del cane e, in caso di manifestazioni E.N.C.I., è obbligatorio presentarlo al personale veterinario addetto unitamente al cane.

Posso presentare il mio cane alle manifestazioni all’estero? Certo. Per l’estero deve essere in regola con le vaccinazioni e deve avere il passaporto.

Mi nasce una cucciolata, cosa devo fare per avere i pedigree? Sia lo stallone che la fattrice devono essere in possesso di pedigree. Bisogna compilare e presentare, entro 25 giorni dalla nascita, una denuncia di monta (I^ parte) chiamata “Modello A”. Successivamente (entro 3 mesi dalla nascita dei cuccioli) si deve compilare e presentare la II^ parte del modulo chiamato “Modello B” dove saranno apposti i nomi, il colore, il sesso e il numero di identificazione (microchip) dei cuccioli e l’eventuale nome del proprietario nel caso il cucciolo sia stato ceduto.